Polonia: cresce il numero dei cattolici. Più battezzati ma meno matrimoni. 83 le comunità claustrali

I polacchi battezzati nel 2017 sono stati il 5 per cento in più rispetto all’anno precedente, rende noto l’Istituto di statistica della Chiesa cattolica in Polonia. Il numero di persone che partecipano alle liturgie domenicali è cresciuto invece dell’1,6 per cento. Al contempo i communicantes, cioè coloro che si accostano al sacramento dell’Eucaristia, sono cresciuti dell’1 per cento rispetto al 2016, mentre risultano in calo (del 3 per cento) i cresimandi e gli sposi. Nel 2017 il sacramento del matrimonio è stato conferito a 134mila coppie rispetto alle 136mila del 2016. Sempre nell’anno 2017 – cui si riferiscono le statistiche ufficiali – i tribunali ecclesiastici hanno emesso la sentenza di nullità del vincolo matrimoniale in 2.800 casi su un totale di 3.900 cause esaminate e 4.300 in corso. La pastorale è svolta in oltre 10mila parrocchie da quasi 21mila sacerdoti che in totale arrivano a 25mila. Il maggior numero di seminaristi risulta nelle diocesi di Varsavia (160) di Tarnow (150) e di Cracovia (92). Inoltre, in Polonia è cresciuto nel 2017 il numero di religiose (quasi 18mila) che fanno parte di oltre duemila comunità. Inoltre, presso le 83 comunità claustrali pregano 1.300 religiose. Sono presbiteri quasi l’80 per cento dei religiosi, il cui numero totale arriva a poco meno di 12mila.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo