Rai Vaticano: il 14 gennaio speciale di “Viaggio nella Chiesa di Francesco” dedicato a “Nel nome del Padre” su linguaggi e protagonisti del Catechismo

Sarà dedicato ad un racconto di linguaggi e protagonisti del Catechismo della Chiesa Cattolica lo speciale di Rai Vaticano in onda lunedì 14 gennaio alle 00.50 su Raiuno per la rubrica “Viaggio nella Chiesa di Francesco”. “Come raccontare Dio oggi? Dalla TV al cinema, dal web al teatro, questi sono i luoghi dell’incontro con il Catechismo del terzo millennio. Ma, anche in città – metropoli, come Roma e Milano, la tradizione dell’oratorio trova nuovi linguaggi e vede protagonisti bambini, giovani e adulti”. Questo il contenuto dello speciale “Nel nome del Padre” che presenterà in anteprima l’imponente e affascinante opera multimediale, il Videocatechismo, 2.500 minuti di filmati in alta qualità, con riprese in tutto il mondo, realizzata dal regista Gjon Kolndrekaj, da un’idea del salesiano don Giuseppe Costa e coordinata dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, presieduto da mons. Rino Fisichella. “Un’opera cinematografica, multimediale e multilingue dove – spiega una nota – per raccontare Dio oggi si alternano personaggi famosi e gente comune”.
Nello speciale di “Viaggio nella Chiesa di Francesco” di Massimo Milone e Nicola Vicenti, con servizi di Costanza Miriano, Filippo di Giacomo e Piero Marrazzo, si parlerà dell’esperienza romana di padre Maurizio Botta, oratoriano, che in un libro, con il Vicariato di Roma, ha raccolto le domande più importanti che negli anni gli sono state rivolte dai bambini nei corsi di catechismo e dell’esperienza, sempre a Roma, Basilica di S. Agnese Fuori le Mura, della catechista Anna Gambuti, che, ogni settimana, incontra un gruppo di ventenni condividendone le loro vite. E poi spazio a don Fabio Rosini, geniale innovatore nel campo della catechesi, e a Giovanni Scifoni, brillante attore di fiction e di teatro che sui social racconta le vite dei santi. E alle interviste al biblista fra Roberto Pasolini e all’attrice teatrale Ippolita Baldini che passa dal palcoscenico al convento con una non usuale preparazione e semplicità di linguaggio.
Ma qual era il vero volto del Gesù che, da 2000 anni la Chiesa racconta a generazioni di ieri e di oggi? Una recente scoperta nel sud di Israele ha portato alla luce i lineamenti di quello che viene considerato il vero volto di Gesù, capelli ricci e senza barba. Dall’archeologia così emergono suggestive tracce di sacro e di storia, in un percorso che ha portato 2.000 anni dopo alla nascita del Catechismo moderno, come racconta Rai Vaticano, grazie alla nuova edizione voluta da San Giovanni Paolo II.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo