Anglicani: nomina oggi del nuovo direttore del centro di Roma e rappresentante di Canterbury presso la Santa Sede. Arcivescovo Ntahoturi dimesso per “cattiva condotta sessuale”

L’arcivescovo di Canterbury e i “governatori” del Centro anglicano di Roma hanno annunciato oggi con un comunicato la nomina del rev. John Shepherd come direttore ad interim del Centro anglicano di Roma e rappresentante dell’arcivescovo di Canterbury presso la Santa Sede. Shepherd è stato decano della cattedrale di St. George, Perth, Western Australia dal 1990 al 2014.
L’annuncio della nomina arriva dopo che in dicembre il Centro anglicano di Roma – da sempre grande protagonista della Settimana ecumenica di preghiera per l’unità dei cristiani nonché punto di riferimento per le relazioni bilaterali tra la Comunione anglicana e la Santa Sede – aveva comunicato le dimissioni del suo direttore, l’arcivescovo burundese Bernard Ntahoturi, in seguito alla sua sospensione avvenuta per “un’accusa di cattiva condotta sessuale”. Il Centro non ha dato alcuna altra spiegazione né ha precisato quali accuse ricadono sull’arcivescovo Ntahoturi. Nel comunicato di dicembre si diceva solo che i “governatori” avrebbero presto provveduto alla nomina ad interim di un nuovo direttore. E che se qualcuno avesse avuto problemi o denunce da sporgere avrebbe potuto mettersi in contatto con l’ufficio preposto della Chiesa d’Inghilterra tramite la mail: safeguarding@churchofengland.org

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo