Sea Watch e Sea Eye: Comunità ebraica Roma, “vita umana è sacra e deve essere anteposta a qualsiasi considerazione politica”

“L’immigrazione è un fenomeno complesso che va gestito e affrontato nelle sue diverse implicazioni. Non possiamo però rimanere indifferenti e sottrarci dall’esprimere la nostra preoccupazione in merito a quei migranti che, ormai da troppi giorni, sono in mare in attesa di un porto in cui attraccare. Si salvino prima queste vite e poi si capisca come risolvere il problema. La vita umana è sacra e deve essere anteposta a qualsiasi considerazione politica”. Lo comunica in una nota la Comunità ebraica di Roma in merito alla situazione della nave Sea Watch nel Mar Mediterraneo, che da 17 giorni ha a bordo 32 persone, insieme alla nave Sea Eye (che ne ha altre 17). Le due imbarcazioni sono al riparo al largo delle coste di Malta ma non hanno ancora assegnato un porto sicuro di sbarco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo