Migranti: mons. Lambiasi (Rimini), un “percorso praticabile per accoglienza e integrazione” attraverso tre passaggi

Un “percorso praticabile” per l’accoglienza e l’integrazione dei migranti sul territorio. Da strutturare in tre passaggi. Lo ha proposto ieri il vescovo di Rimini, mons. Francesco Lambiasi, nel corso della “Messa dei popoli”. Gli stranieri sono il 12,8% della popolazione del Comune: no a “risposte prefabbricate”, il monito del presule che invita ad avere “realismo e intelligenza”. Nel riconoscere che “esistono dei limiti nell’accoglienza” imposti da “una reale possibilità di offrire condizioni abitative, di lavoro e di vita dignitose”, Lambiasi invita a “progettare un percorso praticabile che permetta di non lasciarsi vincere dalle nostre paure e dai nostri pregiudizi, perché non sia la paura a condizionare le scelte, a compromettere il rispetto e la generosità, ad alimentare l’odio e il rifiuto”. Un percorso possibile si potrebbe strutturare in tre passaggi. Il primo quello dalla paura all’incontro. “Le paure – spiega – si possono vincere solo nell’incontro con l’altro e nell’intrecciare una relazione. Si tratta di riconoscere l’altro nella sua singolarità, dignità, valore umano inestimabile, di accettarne la libertà; significa riconoscere la sua peculiarità” e “fargli posto”. Il secondo passaggio va dall’incontro alla relazione. “Non basta la conoscenza dell’altro: occorre un dialogo per modificare i pregiudizi, per riflettere sui nostri condizionamenti culturali, storici, psicologici, sociologici”. Il terzo è quello “dalla relazione all’integrazione”, il più difficile, secondo il presule. L’integrazione “non omologa, ma riconosce e valorizza le differenze”, spiega; “ha come obiettivo la formazione di società plurali in cui vi è riconoscimento dei diritti, in cui è permessa la partecipazione attiva di tutti alla vita economica, produttiva, sociale, culturale e politica, avviando processi di cittadinanza e non soltanto di mera ospitalità”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo