Gmg 2019: in 5mila dal Nicaragua e 2mila dall’arcidiocesi di Managua. Card Brenes, “non sia un viaggio turistico”

Nonostante la difficile situazione che sta vivendo il Paese, saranno oltre 5mila i giovani pellegrini del Nicaragua che parteciperanno alla Giornata mondiale della gioventù di Panama (21-27 gennaio). Sabato 5 gennaio nella cattedrale di Managua si è svolta la celebrazione d’invio per i circa 2mila iscritti dell’arcidiocesi, presieduta dal cardinale Leopoldo Brenes. “Che la Gmg sia per voi un momento spirituale di forte preghiera”, ha detto l’arcivescovo, sottolineando che quella ricevuta da ciascun partecipante è una chiamata speciale da parte del Signore: “Ha chiamato chi ha voluto… Dovete essere consapevoli, dunque, che siete stati scelti personalmente da Dio per partecipare a questa Gmg, la quale non è un viaggio turistico, ma un viaggio per avere un incontro personale con e intimo con Gesù, oltre a incontrarci con papa Francesco”. Il card. Brenes ha messo anche in evidenza che il contesto di questa Gmg mette al centro l’America centrale, così come ha voluto Papa Francesco nel scegliere Panama. I giovani partiranno per Panama domenica 20 gennaio. L’arcivescovo si è complimentato con loro per i grandi sacrifici fatti per poter essere presenti a tale appuntamento. Molti hanno infatti svolto lavori (come la vendita di alimenti o il lavaggio di automobili) per potersi pagare il viaggio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo