Diocesi: Città di Castello, nel 2018 aumentati accessi ad Archivio storico. Nel 2019 potenziamento della Biblioteca

Riaprirà il prossimo lunedì 7 gennaio, al termine della pausa per le festività natalizie, la sala consultazione dell’Archivio storico diocesano e della Biblioteca diocesana “Storti – Guerri” a Città di Castello,con sede nel palazzo del Seminario vescovile. “L’anno appena trascorso – si legge in una nota – ha fatto registrare un notevole aumento di accessi. Nel 2018, infatti, sono stati ben 885 gli utenti che hanno frequentato la sala studio; sul totale, 416 accessi si riferiscono a ricerche d’archivio e 469 a ricerche in biblioteca. L’anno ha segnato un vero e proprio record di presenze: nel 2013 gli accessi complessivi erano stati 222 e nel 2014 ammontavano a 220; nel 2015 era stato registrato il numero più alto, con 827 accessi totali, scesi a 737 nel 2016 e nuovamente saliti a 810 nel 2017. Con i quasi 900 accessi, il 2018 si caratterizza come l’anno con il maggior numero di utenti dall’apertura dell’attuale sede dell’archivio nel 1978”.
Per l’anno 2019 “è previsto il potenziamento della struttura della Biblioteca diocesana, proseguendo un progetto già avviato nel 2017 e che prevede l’allestimento di tre nuove sale di deposito librario al secondo piano del Seminario vescovile”. Grazie ai contributi derivanti dall’8×1000 alla Chiesa Cattolica “tra 2017 e 2018 sono state imbiancate e attrezzate con scaffalature idonee due ampie sale nelle quali sono stati collocati alcuni fondi librari donati alla biblioteca negli ultimi anni”. L’anno 2019, dunque, potrebbe segnare per Città di Castello un notevole potenziamento delle istituzioni culturali, grazie all’apertura della nuova sede della Biblioteca Comunale “Giosuè Carducci” e al miglioramento della sede della Biblioteca diocesana. Entrambe le biblioteche si trovano nel rione San Giacomo, a poche decine di metri di distanza l’una dall’altra, e ciò, evidenzia la nota, “contribuisce a creare un polo culturale di grande interesse sia per i cittadini che per gli studiosi che ogni anno si interessano della storia e dell’arte della città e del territorio”.
L’Archivio storico diocesano e la Biblioteca diocesana “Storti – Guerri” sono aperti alla consultazione dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e il mercoledì anche dalle ore 15 alle ore 19, per un totale di 24 ore settimanali. Vengono offerti servizi di assistenza agli studiosi da parte di personale qualificato, prestito librario, rete wireless per gli utenti, riproduzione fotografica di documenti, consultazione di riproduzioni digitali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa