Germania-Austria: Cantori della Stella, migliaia di piccoli Magi raccolgono fondi per progetti a favore dei minori

Nei giorni tra Natale e l’Epifania (domenica 6 gennaio), migliaia di bambini vestiti da Magi con la corona stellata in testa viaggiano di casa in casa in tutta l’Austria, la Germania e la Svizzera tedesca lasciando benedizioni e ricevendo offerte. Le raccolte degli Sternsinger, i Cantori della Stella, serviranno per circa un migliaio di progetti. Sia in Germania sia in Austria saranno oltre 85mila i piccoli Gaspare, Melchiorre e Baldassarre, che gireranno per le strade. In Austria l’organizzazione vede in campo oltre 3mila parrocchie e tutte le associazioni giovanili e di volontariato: durante queste feste saranno raccolti soldi per realizzare progetti in 20 Paesi del mondo. Nel 2018 la raccolta austriaca dei Cantori della Stella fruttò 17,5 milioni di euro. In Germania i giorni di maggior presenza nelle strade per i piccoli Magi sono il 4 e 5 gennaio: “Aiutare i bambini con i bambini” e “Portare la benedizione, essere una benedizione” sono gli slogan che li accompagnano in giro per le case. La benedizione “20 C + M + B + 20*” viene scritta con il gesso sugli stipiti delle porte d’ingresso delle case che accolgono gli Sternsinger. La tradizione popolare fa ricadere le tre lettere C, M, B come acronimo di Caspar, Melchior e Balthazar, ma in realtà è l’abbreviazione della frase latina “Christus mansionem benedicat – Cristo benedica questa casa”. La stella rappresenta la stella di Betlemme; le tre croci sono i segni benedicenti “Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”; i numeri indicano l’anno in corso.
A livello internazionale, la campagna dei Cantori della Stella è ora la più grande azione di solidarietà dei bambini e per i bambini, e sono inclusi tra i patrimoni immateriali dell’umanità dell’Unesco dal 2015.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia