Giustizia riparativa: Cnca/Cica, venerdì un convegno a Roma su mediazione, riconciliazione e misure alternative al carcere

“Mediazione, riparazione e riconciliazione. La comunità di fronte alla sfida della giustizia riparativa” è il tema del convegno che il Cnca (Coordinamento nazionale comunità di accoglienza), in collaborazione con il Cica (Coordinamento italiano case alloggio/Aids) organizza il 1° febbraio a Roma (Best Western Hotel Universo) per riflettere sul significato e il valore delle misure alternative al carcere e, in particolar modo, sulla giustizia riparativa, un approccio che mette al centro dell’azione non solo l’autore del reato, ma anche la vittima e la comunità coinvolta nel reato. Il convegno, si legge in un comunicato, è l’evento finale di un progetto durato un anno e mezzo, intitolato “La pena oltre il carcere”, finanziato dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali e realizzato dal Cnca in partenariato con Cica. Per l’occasione verrà presentato il modello di valutazione dell’impatto sociale, elaborato dal Cnca in collaborazione con Luigi Corvo dell’Università di Tor Vergata, adottato all’interno del progetto “La pena oltre il carcere” per valutare la ricaduta sociale degli interventi realizzati in favore di detenuti e persone soggette a provvedimenti dell’autorità giudiziaria dalle organizzazioni coinvolte nell’iniziativa. Dopo il messaggio della sindaca Virginia Raggi e della consigliere regionale Marta Bonafoni, interverranno fra gli altri Paolo Meli, presidente Cica; Riccardo De Facci, presidente nazionale Cnca; Lucia Castellano e Isabella Mastropasqua (ministero della Giustizia); Filomena Albano, Garante nazionale per infanzia e adolescenza; Mauro Palma, Garante nazionale delle persone detenute o private della libertà personale.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo