This content is available in English

Povertà: Eurostat, in Europa l’8% delle persone sta al freddo per mancanza di soldi. Punte record in Bulgaria, Lituania e Grecia

(Bruxelles) L’8% della popolazione dell’Unione europea nel 2017 ha sofferto il freddo perché non ha potuto permettersi di riscaldare la propria casa in modo adeguato. Lo segnala Eurostat estrapolando i dati dall’indagine annuale dell’Ue sui redditi e le condizioni di vita. Si tratta di una percentuale che nella media è in calo rispetto al picco del 2012 (11%), ma che tocca punte preoccupanti in Bulgaria (37%), Lituania (29%), Grecia (26%), Cipro (23%) e Portogallo (20%). L’Italia accompagna il trend in calo, per cui il 21% del 2012 è diventato nel 2017 il 15,2%. In Norvegia e Svizzera il problema risulta scomparso. In Lussemburgo, Finlandia, Svezia, Paesi Bassi e Austria è una fetta che corrisponde al 2% della popolazione il gruppo di chi ha dovuto stare al freddo per arginare le spese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo