Sea Watch: oggi lo sbarco, “gli esseri umani non dovrebbero essere oggetto di contrattazione. Europa si vergogni”

Sembra stia per sbloccarsi, dopo 10 giorni in mare, la situazione della nave Sea Watch 3 ferma nel porto di Siracusa. “Finalmente i nostri ospiti possono raggiungere un porto sicuro”, commenta Sea-Watch international su Twitter, precisando: “L’Europa dovrebbe vergognarsi. I diritti umani non sono condizionabili alle negoziazioni della Commissione europea, ciò di cui abbiamo bisogno è una soluzione sostenibile”. Johannes Bayer, presidente di Sea-Watch, rincara la dose: dice di essere “contento per i nostri ospiti, perché il loro calvario sta per finire, ma resta un giorno vergognoso per l’Europa”: “I diritti umani non dovrebbero essere negoziati e gli esseri umani non dovrebbero essere oggetto di contrattazione”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo