Papa Francesco: udienza, 7mila in Aula Paolo VI. Mette un autografo sul suo ritratto

foto SIR/Marco Calvarese

Papa Francesco ha fatto il suo ingresso oggi in Aula Paolo VI, dove lo aspettavamo 7mila fedeli, intorno alle 9.30, e subito è stato fermato da un lato e dall’altro delle transenne per lo “scambio dello zucchetto”, che ha ripetuto due volte sorridente e rilassato. Poi dalle transenne gli è stato offerto il mate, che Francesco ha sorseggiato volentieri. Una bimba in braccio al suo papà gli ha consegnato una serie di disegni colorati con i pennarelli, tra i quali campeggiava un “grazie” a caratteri cubitali. Un signore di mezza età ha sottoposto all’attenzione del Papa un suo ritratto su carta lucida in bianco e nero fatto da lui, sul quale ha chiesto di apporre il suo autografo. Poi di nuovo una sosta per sorseggiare un altro mate, offertogli da un ragazzo munito di thermos per servire la bevanda tipica argentina alla giusta temperatura. Tra le bandiere variopinte che campeggiano nella folla, anche quelle del Brasile e dell’Argentina. Moltissime, come di consueto, le mani strette e i bambini accarezzati, baciati e abbracciati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo