Diocesi: Palestrina, al via il percorso “Bethesda” per riprendere in mano la propria vita

È iniziato nella parrocchia di San Pietro Apostolo a Zagarolo (Rm) un ciclo di incontri promossi dalla diocesi di Palestrina per i giovani e per tutte quelle persone che sentono la “necessità di ripartire in un momento di ‘blocco’ nella vita” si legge in una nota diffusa dalla diocesi. L’iniziativa prevede quattro appuntamenti mensili, sempre di domenica, guidati dal gesuita padre Gaetano Piccolo della Pontificia Università Gregoriana, che già lo scorso anno aveva animato un percorso sul discernimento nella diocesi di Palestrina. “Il nuovo percorso prende il nome dal luogo in cui, nel Vangelo di Giovanni, Gesù guarisce un paralitico: Bethesda, che vuol dire casa della misericordia – prosegue la nota per spiegare il titolo della proposta – Le parole di Gesù al paralitico offrono la chiave di questo nuovo percorso: vuoi guarire? prendi il tuo lettuccio e cammina! Gesù ci invita a riprendere in mano la nostra storia, il nostro passato, a non rimanerne schiavi, a non aspettare soluzioni magiche. Ci invita a riprendere in mano la nostra vita e a camminare”. Abitare la propria interiorità, prendere consapevolezza dei propri errori, prendersi cura delle relazioni ferite e trasformare i desideri in progetti sono i temi degli incontri – i prossimi sono in programma 24 febbraio, 17 marzo e 7 aprile – che avranno tutti “un taglio dinamico e prevedono sempre delle attività che coinvolgono i partecipanti” conclude il testo di presentazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo