Papa Francesco: ai vescovi Usa su abusi, “dobbiamo vegliare e partire sempre dal più indifeso”

“La credibilità nasce dalla fiducia, e la fiducia nasce dal servizio sincero e quotidiano, umile e gratuito verso tutti, ma specialmente verso i prediletti del Signore”: “Un servizio che non intende essere un’operazione di marketing o una mera strategia per recuperare il posto perso o il riconoscimento vano nel tessuto sociale” ma perché appartiene “alla sostanza stessa del Vangelo di Gesù”. Nella lettera ai vescovi statunitensi, il Papa ricorda che “la chiamata alla santità ci protegge dal cadere in false opposizioni o riduzionismi e dal tacere dinanzi a un ambiente propenso all’odio e all’emarginazione, alla disunione e alla violenza tra fratelli”. “La credibilità – conclude il Papa – si gioca anche nella misura in cui aiutiamo, insieme ad altri attori, a intrecciare un tessuto sociale e culturale che non solo si sta sfaldando, ma che alberga e rende possibili nuovi odi. Come Chiesa non possiamo rimanere prigionieri dell’una o dell’altra trincea, ma dobbiamo vegliare e partire sempre dal più indifeso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori