Diocesi: Civitavecchia, domani un pranzo natalizio per 80 detenuti del carcere cittadino

Un pranzo delle feste con 80 detenuti della casa di reclusione nell’ex fortezza di via Tarquinia a Civitavecchia è in programma domani, venerdì 4 gennaio. L’iniziativa è promossa dalla Comunità di Sant’Egidio, in collaborazione con la direzione dell’istituto penitenziario e varie istituzioni locali. “Quello con i detenuti è uno dei servizi più antichi della Comunità di Sant’Egidio, per cui rappresentano uno dei volti della povertà” spiega al Sir Massimo Magnano, responsabile della Comunità a Civitavecchia: “Sarà un momento di unione, gioia e comprensione dei problemi che vivono tutto l’anno. Molti sono poveri, vengono da paesi poveri e hanno perso i contatti con le famiglie. Ognuno riceverà in dono oggetti utili, raccolti con i ragazzi delle scuole della città”. Il pranzo prevede un menù tradizionale, con lasagne, polpettone, patate e dolci natalizi, nel rispetto delle differenti tradizioni alimentari, offerte in parte da ristoranti di Civitavecchia. Cinquanta volontari allestiranno il luogo e poi alcuni serviranno, mentre altri staranno a tavola con i detenuti. “Dal 2012 prestiamo servizio tutto l’anno nell’altra casa circondariale di Civitavecchia, in via Aurelia Nord, dove si trovano persone in attesa di giudizio. Con loro abbiamo fatto un primo pranzo di Natale il 22 dicembre – aggiunge Magnano – Facciamo progetti per alternative alla pena e focalizzati sulla vita dopo il carcere. Il nostro obiettivo è inoltre rompere l’isolamento e aprire il carcere alla città”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori