Decreto sicurezza: Arci, “condividiamo richiesta presidente Anci di un incontro chiarificatore con il Governo”

“Si convochi subito un tavolo di confronto con enti locali e sindaci. Il Governo, invece di insultare, deve ascoltare i sindaci che denunciano la grave situazione che si verrebbe a creare nelle città e nei territori in conseguenza dell’attuazione del Decreto sicurezza”. È quello che chiede Francesca Chiavacci, presidente nazionale Arci. “Ieri – prosegue – abbiamo espresso la nostra solidarietà al sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che estendiamo a tutti i sindaci indisponibili ad osservare norme palesemente discriminatorie, contrarie ai principi costituzionali, irrispettose dei diritti umani e che creano caos nelle città e nei territori”.
Oggi, ricorda la presidente dell’Arci, “abbiamo inviato una lettera di solidarietà e supporto al presidente Anci Antonio De Caro: condividiamo e sosteniamo la sua richiesta di un incontro chiarificatore con il Governo a proposito dell’attuazione del dl sicurezza. Siamo disponibili a costruire eventuali iniziative comuni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori