Privacy: Soro (Garante), protezione dei dati sia “diritto universalmente tutelato”. Il caso del Social Credit System in Cina

“Quella cibernetica è la frontiera su cui si sta spostando sempre di più la dinamica della conflittualità tra Stati e tra soggetti” e “l’antagonismo commerciale tra Usa e Cina sottende una lotta tecnologica”. Lo sostiene il presidente dell’Autorità Garante per la privacy, Antonello Soro, che in occasione della Giornata europea della protezione dei dati personali 2019 richiama la situazione in Cina dove si sta sperimentando il Social Credit System “per ora su base volontaria e dal 2020 obbligatorio”: “È una trasposizione sul piano sociale dei sistemi di affidabilità creditizia. Ai cittadini viene assegnato un punteggio sulle abitudini di acquisto, le frequentazioni e le pubblicazioni in rete penalizzando quelle socialmente o politicamente indesiderabili. Il conseguimento di un punteggio alto agevola la fruizione dei servizi pubblici e dei diritti, mentre un punteggio basso preclude l’accesso al credito e persino a prestazioni di welfare”. “Il presente e il futuro della protezione dei dati si giocano sugli orizzonti dell’affermazione progressiva di tale diritto come diritto universalmente tutelato, per restituire alla persona quella centralità che da tempo sembra aver perso”, ha aggiunto il garante: “Questo è il ruolo più significativo che l’Europa potrà giocare in un contesto geopolitico così fortemente segnato dal potere dell’algoritmo, ridisegnando, a partire dalla protezione dei dati, i confini del tecnicamente possibile alla luce di ciò che è giuridicamente ed eticamente accettabile. Va in questa direzione il recente impegno delle istituzioni europee per un uso etico dell’intelligenza artificiale”. “Se il valore di questo straordinario diritto riuscirà ad affermarsi anche in ordinamenti in cui l’ideologia del controllo sembra oggi aver ridotto la persona ad un fascio di informazioni illimitatamente acquisibili – ha concluso Soro -, allora, in questo tempo tanto complesso quanto affascinante, potrà dirsi vinta la più importante delle sfide lanciate all’idea di libertà dalla sinergia di tecnologia e potere”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa