Dissesto idrogeologico: oltre 140 per interventi in Sicilia e Sardegna. Costa, “fondi subito disponibili per progetti già cantierabili”

Ammontano ad oltre 140 milioni di euro le risorse destinate a Sicilia e Sardegna per far fronte al dissesto idrogeologico attraverso gli atti integrativi agli accordi di programma sottoscritti dalle Regioni con il ministero dell’Ambiente. In particolare, oltre 44 milioni di euro vengono destinati a 20 interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico nella Regione Sicilia e 98 milioni di euro per interventi in terra sarda. Si tratta, ha spiegato il ministro Sergio Costa, di “risorse immediatamente disponibili per progetti già cantierabili, a dimostrazione che vogliamo agire non seguendo la logica dell’emergenza, ma attivandoci in maniera seria e concreta sulla prevenzione del rischio”.
Gli interventi riguardano le province di Messina (11 per oltre 23 milioni di euro complessivi), Catania (2,4 milioni sono destinati al Comune di Palagonia), Enna (2 interventi per 2,31 milioni totali), Palermo (2 per poco meno di 2 milioni di euro complessivi), Agrigento (2 progetti per circa 12,5 milioni), Caltanissetta (945mila euro per il Comune di Marianopoli) e Siracusano (1,2 milioni per la Contrada Macello a Ferla).
Gli interventi finanziati in Sardegna riguardano il completamento del quadro degli interventi di mitigazione del rischio nella città di Olbia e la realizzazione di interventi per la salvaguardia dell’abitato di Cagliari-Pirri da eventi meteorologici eccezionali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa