Migranti: oltre 7.000 firme per l’appello “Non siamo pesci”. Oggi manifestazione davanti a piazza Montecitorio

Oltre 7.000 le firme ricevute nel fine settimana per “Non siamo pesci”, l’appello promosso da Luigi Manconi e Sandro Veronesi con il collettivo #corpi. Tra gli altri sottoscrivono l’appello anche Elena Ferrante, Christian De Sica, Lawrence Ferlinghetti, Ficarra e Picone, Corrado Formigli, Luciana Littizzetto, Michele Serra, Dario Marianelli…Nell’appello si chiede di “istituire subito una commissione parlamentare di inchiesta sulle stragi nel Mediterraneo e di realizzare una missione in Libia”. Si chiede inoltre al governo di “offrire un porto sicuro in Italia alla Sea Watch, che sabato scorso ha salvato 47 persone ripristinando il rispetto delle leggi e delle convenzioni internazionali, e soprattutto del senso della giustizia. A cominciare con il consentire alle navi militari e alle Ong che salvano le vite in mare di poter intervenire”. Si vuole ricordare a tutti gli Stati europei “che la redistribuzione dei migranti si fa a terra e non in mare”. “Per chi non può e non vuole essere complice delle stragi nel Mediterraneo” l’appuntamento è oggi alle ore 17.00 a Piazza Montecitorio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa