Diocesi: Modena, nuova collana editoriale “Figurae” per raccontare la bellezza e il significato del Duomo e dell’Abbazia di Nonantola

(da Modena) “Figurae” è il nome della nuova collana dell’editore modenese Artestampa che si propone di raccontare i significati religiosi, umani e storici che si celano nell’architettura e nell’arte sacra dei più importanti monumenti diocesani: il Duomo di Modena e l’Abbazia di Nonantola. “La collana è nata da una intuizione del vescovo che voleva uno strumento agile e fruibile per i catechisti. Ma questi libri sono rivolti anche ai turisti e ai non credenti”, ha spiegato l’editore Carlo Bonacini. I primi tre volumi, usciti in contemporanea e che presto saranno disponibili anche in lingua inglese, sono: “Il duomo parlante”, volume firmato dal vescovo Castellucci, in cui viene mostrato come il “corpo di pietra” della Cattedrale parli agli uomini attraverso i propri spazi, che attendono solo di essere osservati e compresi per riacquisire la forza del proprio originario significato; il secondo volume, dal titolo “Geminiano in casa sua” è firmato dall’architetto Alberto Desco e riguarda la presenza delle immagini del santo patrono nel duomo; il terzo volume è scritto da Giovanna Caselgrandi, direttrice dei Musei del Duomo, e si occupa del “Bestiario divino”, ovvero della galleria di animali reali e fantastici che popola le decorazioni scultoree e pittoriche del Duomo e dell’Abbazia di Nonantola.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa