Africa: Conte, “suo futuro è anche il futuro dell’Europa”

“Il futuro dell’Africa è anche il futuro dell’Europa”. Ne è convinto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per il quale investire sullo sviluppo del Continente “è la via per combattere le cause profonde delle migrazioni irregolari, un fenomeno di cui a pagare il prezzo più alto sono le popolazioni africane”. Intervenendo all’inaugurazione del “Centro per il clima e lo sviluppo sostenibile per l’Africa” a Roma, il premier si è detto convinto della necessità “di un ruolo più efficace, ma non invasivo, dell’intera Unione europea in Africa”. “L’Europa – ha scandito – deve fare la sua parte nel promuovere maggiori investimenti strutturali nel Continente, favorire la crescita di un’imprenditoria locale matura e sostenibile, offrire formazione e istruzione di qualità e attuare programmi per la lotta al cambiamento climatico”. Secondo il premier, è fondamentale “continuare ad assicurare investimenti politici, diplomatici e di sicurezza per far fronte alle comuni sfide, come quella del terrorismo e dei flussi migratori irregolari”. “È questo il momento per l’Italia – ha aggiunto – di giocare un ruolo strategico in Africa, nella piena condivisione dei progetti, delle responsabilità e dei traguardi da raggiungere, con la massima attenzione alla tutela delle popolazioni locali”. Il partenariato con l’Africa, ha concluso, “è un pilastro della nostra politica estera e per il Governo è prioritario”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa