De Finibus Terrae: campioni dello sport alla festa dell’inclusione di Alessano

Si svolgerà lunedì 28 gennaio, dalle 17 alle 20, ad Alessano nell’auditorium “Benedetto XVI” la “Festa dello sport di comunità”. A organizzarlo, il partenariato del progetto “Ci mettiamo in gioco”, composto dall’Asd “Oratorio S. Ippazio” di Tiggiano, dall’oratorio “Karol Wojtyla” di Cerfignano, dalla Pallavolo Azzurra di Alessano e dall’Azzurra Donne di Alessano. Il progetto, realizzato con il contributo dell’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, intende allargare le opportunità di accesso allo sport per bambini, ragazzi e adulti che si trovano nella “periferia” del sistema sociale per difficoltà economiche, fisiche, psichiche, culturali. Offre occasioni di incontro e interazione tra diverse culture, età, abilità e capability e si svolge nel Sud Salento. Il partenariato ha scelto un percorso di aggregazione inclusiva attraverso attività sportive e ludico-ricreative rivolte a famiglie a basso reddito con problemi di abbandono scolastico e immigrate, spesso in presenza di minori non accompagnati. Porteranno le loro testimonianze Mirko Corsano, ex pallavolista della Nazionale italiana campione mondiale nel 1998, Paolo Tofoli, ex Nazionale italiana campione mondiale di volley nel 1990 e nel 1994, Camillo Placì, allenatore volley, bronzo alle Olimpiadi di Pechino 2008, Roberto Sodero, giocatore della Nazionale italiana di calcio per amputati. Le conclusioni dell’incontro saranno di mons. Vito Angiuli, vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa