Convegno Ucid: Panetta (Bankitalia), “stimoliamo l’avvio di iniziative Fintech”

“Al fine di favorire l’innovazione e ampliare l’opportunità di finanziamento del settore produttivo, la Banca d’Italia sta stimolando l’avvio nel nostro Paese di iniziative Fintech”. A dirlo è stato Fabio Panetta, vice direttore della Banca d’Italia, durante il convegno nazionale dell’Unione cristiana imprenditori e dirigenti. “Le società Fintech – ha spiegato – operano per lo più in specifici comparti quali il pagamento al dettaglio e la gestione del risparmio, ma sono in espansione in attività bancarie tradizionali, quali i prestiti di importo contenuto, e in segmenti innovativi quali il prestito collettivo (il lending – based crowfunding) o i servizi automatizzati di investimento (robo-advisor)”. “Nei mesi scorsi – ha ricordato – abbiamo attivato sul nostro sito istituzionale il “Canale Fintech”, al fine di dialogare con gli operatori di questo comparto”. In particolare, quest’iniziativa è a sostegno delle imprese che intendono realizzare progetti industriali ad alta intensità tecnologica in campo finanziario. “Sul fronte delle scelte politiche nazionale, progressi ulteriori sono necessari per sciogliere i nodi strutturali che da tempo incidono negativamente sul meccanismo di selezione e sulla competetività”. A questo proposito, Panetta ha elencato alcuni fattori: la lentezza della giustizia civile, il contrasto alla evasione fiscale, alla corruzione e alla criminalità organizzata. “Azioni mirate e coordinate – ha concluso – sono necessarie per conferire competetività al sistema produttivo in un mercato sempre più globale, complesso e dinamico”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa