Ue: Conte, “no a retorica europeista, affrontiamo i problemi reali”

“La campagna per le elezioni europee si preannuncia molto vivace anche se io auspico che affronti i problemi reali: è inutile insistere nella retorica europeista secondo una logica ipocrita di chi poi guarda solo agli interessi nazionali”. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, per il quale bisogna “dare impulso ad un’Unione europea diversa, più forte e più solidale”. “Spogliamoci dell’ipocrisia e affrontiamo i problemi reali, altrimenti è inutile declamare valori e prospettive comuni quando l’Europa viaggia a geometrie variabili, e gruppi di nazioni vanno per conto proprio e si siedono dove è più confacente all’interesse nazionale”, ha detto intervenendo al Congresso nazionale del Movimento cristiano lavoratori che si è aperto oggi a Roma con la partecipazione di 700 delegati provenienti da tutta Italia e da diversi Paesi del mondo. “Non è questa – ha chiarito – l’Europa che vogliamo e per cui mi batterò”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa