Trivelle: nasce il primo patto fra Eni e Coldiretti per la coltivazione del biogas agricolo

Alleanza tra Eni e Coldiretti per sviluppare la filiera italiana del biometano agricolo e rendere più sostenibile la mobilità in un’ottica di economia circolare. Eni e Coldiretti hanno sottoscritto il primo accordo di collaborazione con l’obiettivo di sviluppare nel settore trasporti la filiera nazionale del biometano avanzato, prodotto da rifiuti, valorizzando gli scarti e sottoprodotti ottenuti dall’agricoltura e dagli allevamenti. Il protocollo d’intesa è stato firmato a Lodi, al Parco Tecnologico Padano, dal presidente di Coldiretti Ettore Prandini con Giuseppe Ricci, direttore generale di Eni Refining & Marketing, alla presenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Guido Guidesi. “L’obiettivo – spiegano Eni e Coldiretti – è la creazione della prima rete di rifornimento per il biometano agricolo dal campo alla pompa per raggiungere una produzione di 8 miliardi di metri cubi di gas ‘verde’ entro il 2030 e aiutare l’ambiente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa