Polonia: domani la Chiesa polacca celebra la Giornata dell’islam

“I musulmani vivono in Polonia da più secoli e in alcuni luoghi sono vicini di casa dei cattolici, ma la conoscenza reciproca non è molto approfondita”. Lo ha detto, in occasione della Giornata dell’Islam, l’arcivescovo di Lodz, mons. Grzegorz Rys, sottolineando però il perdurare di vari stereotipi e pregiudizi. E già tradizione che, alla fine della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, la Chiesa polacca celebri, il 26 gennaio, la Giornata dell’islam. Quest’anno la 19ª Giornata sarà dedicata alla collaborazione tra fedeli di entrambe le religioni. Le celebrazioni ufficiali avranno luogo a Bialystok, capitale di una regione nord orientale del paese maggiormente popolata da musulmani. Mons. Rys prenderà parte invece all’incontro tra cattolici e musulmani organizzato nella sua diocesi, domenica 27 gennaio, al quale è prevista inoltre la partecipazione dell’imam di Lodz, Khamis Abtan, e del mufti Nidal Abu Tabaq, in rappresentanza della Lega dei musulmani polacchi. L’imam Khamis Abtan, parlando dell’incontro, ha invitato i musulmani in Polonia ad essere “aperti” al dialogo perché “consci di ciò che sta avvenendo nel mondo” e, quindi, consapevoli che “c’è un problema politico e non religioso”. L’imam, che proviene dall’Iraq, ha anche osservato come “tutta la civiltà irachena sia stata costruita sulle fondamenta delle diverse culture” e come desideri convincere i partecipanti alle celebrazioni “della verità che con amore siamo capaci di costruire molto e fare molto per sé e per gli altri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa