Diocesi: Trapani, presentate le linee guida per “accompagnare la pietà popolare”

“Oggi consegniamo uno strumento per riflettere su come difendere, far crescere e accompagnare l’anima delle nostre feste popolari e delle nostre processioni. Questa è una giornata storica”. Così il vescovo di Trapani, mons. Pietro Maria Fragnelli, ieri sera a conclusione del convegno che si è tenuto nella Chiesa di Sant’Agostino, per presentazione le linee guida diocesane sulla pietà popolare con cui la diocesi, per la prima volta, si dota di un orientamento organico per la cura di tutte le feste popolari, processioni, sacre rappresentazioni, il culto delle reliquie e delle immagini. In particolare, il documento diocesano invita a “classificare le nostre feste e a non inserire nuove manifestazioni”, a “programmare distinguendo in modo chiaro gli appuntamenti religiosi dagli eventi culturali e ricreativi”. Tra le indicazioni contenute nel testo, alcune riguardano la processione dei “Misteri” del venerdì santo, a Trapani. “Alla luce del costruttivo cammino di dialogo intrapreso e delle richieste fatte dall’Unione Maestranze, il Vescovo non ritiene opportuno allo stato attuale inserire nuovamente gli incappucciati. Nel direttorio, inoltre, suggerisce di evitare le girate che potrebbero creare fraintendimenti di tipo economico, oltre che esser confusi con gli inchini reverenziali”. Le linee guida diocesane entreranno in vigore il prossimo 6 marzo, mercoledì delle ceneri.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa