Coldiretti Giovani: Barbati (neoeletta delegata nazionale), “costruire progetti incentrati su bisogni reali. Agricoltura sempre più motore sviluppo Paese”

È Veronica Barbati il nuovo leader dei giovani agricoltori italiani per i prossimi cinque anni. Trent’anni, campana di Avellino, laureata in economia e gestione dei servizi turistici, è stata eletta questa mattina a Roma dall’Assemblea Coldiretti Giovani Impresa composta da rappresentanti provenienti dalle campagne di tutte le regioni italiane in rappresentanza di oltre 70mila giovani. Veronica Barbati raccoglie il testimone della delegata nazionale uscente Maria Letizia Gardoni, oggi presidente di Coldiretti Marche e componente della Giunta nazionale, che questa mattina ha concluso il suo saluto con questo augurio: “Siate tanto ingenui da pensare di poter cambiare tutte le cose che ritenete sbagliate”. Tra gli obiettivi lanciati dalla neoeletta nel suo primo discorso: “Fare il modo che il nostro resti sempre il paese più bello del mondo, il paese in cui abbiamo deciso di restare e intraprendere iniziative per il nostro futuro. Nel rappresentare i giovani di Coldiretti – ha proseguito Barbati – nei prossimi 5 anni dovremo prenderci cura di quelli che incontreremo, dei loro sacrifici, sogni e coraggio. Sogni che guardano al futuro da realizzare nel miglior modo possibile. Dovremo andare sui territori e imparare dai territori le esigenze per costruire nuovi progetti incentrati sui bisogni reali affinché l’agricoltura sia sempre più motore di sviluppo per il Paese”. E ancora: “Abbiamo un patrimonio immenso da difendere con 297 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg, 5.056 prodotti tradizionali regionali, oltre 60mila aziende agricole biologiche”. “Dovremo inoltre scendere in campo – ha concluso – in una grande opera di educazione alimentare affinché la consapevolezza sul nostro cibo entri nelle scuole e nei nostri giovanissimi concittadini”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa