This content is available in English

Venezuela: Mogherini e Tajani, Ue pronta a “sostenere il ripristino della democrazia e dello stato di diritto”

(Bruxelles) “L’Ue chiede con forza l’avvio di un processo politico immediato che porti a elezioni libere e credibili, in conformità con l’ordine costituzionale” e “sostiene pienamente l’assemblea nazionale in quanto istituzione democraticamente eletta, i cui poteri devono essere ripristinati e rispettati”. È quanto dichiarato dall’Alto rappresentante Federica Mogherini, “a nome dell’Unione europea”, nella tarda serata di ieri, 23 gennaio, al termine di una giornata in cui “il popolo venezuelano ha invocato massicciamente la democrazia e la possibilità di determinare liberamente il proprio destino”. “Queste voci non possono essere ignorate”, afferma Mogherini, che chiede siano osservati i diritti civili, la libertà e la sicurezza di tutti i membri dell’Assemblea nazionale e del suo presidente, Juan Guaidó. Sono “totalmente inaccettabili la violenza e l’uso eccessivo della forza da parte delle forze di sicurezza”. L’Ue sostiene invece il diritto del popolo venezuelano “di dimostrare pacificamente, di scegliere liberamente i suoi leader e decidere il suo futuro” ed è pronta a “sostenere il ripristino della democrazia e dello stato di diritto”. Secondo il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani “contrariamente a Maduro, Guaidó ha una legittimità democratica”. “Le dimostrazioni e la libertà di espressione di un popolo stufo di patire la fame e di subire l’abuso di Maduro devono essere rispettati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa