Salute e solidarietà: da Palermo ad Agrigento in cammino sulla Via Francigena per sensibilizzare sulla fibromialgia

In Sicilia si lavora con grande impegno per la realizzazione dell’iniziativa che prevede un viaggio lungo la Magna Via Francigena per sensibilizzare l’opinione pubblica alla conoscenza della fibromialgia, una malattia reumatica, spesso sconosciuta, classificata come sindrome dolorosa cronica, caratterizzata da dolore muscolo-scheletrico diffuso. Un cammino di nove giorni per rompere il silenzio e sollecitare le istituzioni affinché affrontino con determinazione il problema. L’evento è promosso dall’Associazione italiana sindrome fibromialgica (Aisf), in collaborazione con l’Associazione amici dei Cammini Francigeni di Sicilia, la Scuola di specializzazione in medicina dello sport dell’Università di Palermo, BCsicilia, il Comune di Bagheria, l’Associazione Neava onlus. Nove tappe di sensibilizzazione che partendo dalle sponde del Tirreno porterà i partecipanti, dopo circa 200 chilometri, sulle coste del Mediterraneo. Partenza prevista da Palermo il 27 aprile con arrivo ad Agrigento il 5 maggio. La fibromialgia è un’infermità che colpisce l’apparato muscolare dei tendini e provoca un dolore cronico e una diminuzione della soglia del dolore. Non esiste ancora una terapia efficace anche perchè non sono chiare le cause che scatenano la malattia. In Italia ne soffrono quasi due milioni di persone, la maggior parte dei pazienti sono donne. È riconosciuta come patologia invalidante.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa