This content is available in English

Papa Francesco: telegrammi ai Capi di Stato nel volo aereo da Roma a Panamá

(Foto Vatican Media/SIR)

Durante il volo verso Panamá e, nel sorvolare la Francia, la Spagna, il Portogallo, Santa Maria (Azzorre-Portogallo), la parte oceanica degli Usa, Porto Rico, la Repubblica Dominicana, le Antille Olandesi e, infine, la Colombia, Papa Francesco ha fatto pervenire ai rispettivi Capi di Stato diversi telegrammi. Al presidente della Repubblica francese Macron ha trasmesso “saluti cordiali” e la preghiera per concedere “pace, forza e divine benedizioni sulla Francia”. Per il re di Spagna, Filippo VI, rivolgendogli i suoi saluti, il Papa “invoca la benedizione di Dio onnipotente sulla nazione” e prega perché le conceda “pace e benessere”. Poi, altro messaggio al presidente della Repubblica portoghese, Marcelo Rebelo De Sousa. “Affidando la nazione alla cura di Dio onnipotente”, Francesco invoca “sui cittadini portoghesi benedizioni di gioia e pace”. Durante il sorvolo della parte oceanica di Usa e Porto Rico, il pontefice si è rivolto al presidente Donald Trump, inviando “cordiali saluti” a lui e ai cittadini con la preghiera a Dio per loro di “pace e benessere”. Altro messaggio al presidente della Repubblica Dominicana, Danilo Medina Sanchez, cui il Papa offre “i migliori auguri per i suoi cittadini” con “l’assicurazione delle mie preghiere per la pace e la prosperità della nazione”. Al re dei Paesi Bassi, Guglielmo Alessandro, e ai suoi cittadini Francesco estende i suoi saluti “pregando che Dio onnipotente possa benedirvi”. Infine, al presidente della Repubblica di Colombia, porge i suoi saluti e “benedizioni divine di pace e forza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa