Papa a Panama: il programma del secondo giorno

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Tre discorsi: alle autorità, ai vescovi centroamericani e ai giovani radunati sulla Cinta Costera per la cerimonia di accoglienza e di apertura ufficiale della Gmg. Sono i momenti salienti del secondo giorno di Papa Francesco a Panama, per una intensa giornata che comincerà alle 7.45 (le 13.45 in Italia) con la Messa in privato nella nunziatura, luogo di residenza di Francesco, che alle 9.30 (15.30) si trasferirà in auto al Palazzo presidenziale, distante 9 chilometri, per la cerimonia di benvenuto a Panama – in programma un quarto d’ora dopo – e la visita di cortesia al presidente della Repubblica di Panama, Juan Carlos Varela, in carica dal 1° luglio 2014. Alle 10.30 (16.30) il trasferimento al Palazzo Bolivar, per l’incontro con le autorità, il Corpo diplomatico e i rappresentanti della società civile, occasione del primo discorso del suo 26° viaggio apostolico. Alle 11.10 (17.10) il trasferimento alla chiesa di San Francisco de Asis, luogo-simbolo della città, dove per volere di Simon Bolivar fu convocato il Congresso di Panama allo scopo di creare una federazione di Stati dell’America meridionale e dove, in una delle stanze del convento, si è svolta la prima Assemblea Costituente durante la quale fu redatta la prima Costituzione politica di Panama. Sarà questo il luogo dell’incontro con i vescovi centroamericani, il cui inizio è previsto alle 11.15 (17.15), quando Francesco sarà accolto all’interno della chiesa dall’arcivescovo di Panama, mons. José Domingo Ulloa Mendieta, e dal presidente del Sedac, mons. José Luis Escobar Alas, prima di pronunciare il suo secondo discorso, alla presenza di cica 80 vescovi, compresi anche i vescovi emeriti. Il Sedac (Segretariato episcopale dell’America Centrale) riunisce i vescovi delle Conferenze episcopali di Panama, El Salvador, Costa Rica, Guatemala, Honduras, Nicaragua e ha sede a San José, in Costarica. Alle 17.30 (23.30) il Papa raggiungerà, per la cerimonia di benvenuto e accoglienza della Gmg, il Campo Santa Maria La Antigua, nella Cinta Costera, il lungomare sul Pacifico di fronte alla Baia di Panama. I giovani provenienti da El Salvador, Perù, Haiti e Messico presenteranno i Santi Patroni della Gmg – tra cui mons. Romero, San Giovanni Paolo II e don Bosco – e Francesco terrà il suo terzo discorso. Il trasferimento alla nunziatura è previsto alle 18, l’una di notte in Italia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa