Diocesi: Andria, tante iniziative per i giovani per dire insieme “Panama non è lontana”

Si svolgeranno alcuni appuntamenti, il 26 e il 27 gennaio, nella città di Andria, su iniziativa della Pastorale giovanile diocesana, in concomitanza con la XXXIV Giornata mondiale della gioventù a Panama.
“Quando con il vescovo, mons. Luigi Mansi, ci siamo incontrati per decidere se partecipare o meno come diocesi alla Gmg – riferisce il direttore della Pastorale giovanile, don Vito Zinfollino – abbiamo dovuto tener conto del fatto che non sarebbe stato semplice per i giovani della giocesi partecipare, per una serie di motivi, e più volte ci siamo detti, commentando: ‘Panama è lontana’. Proprio da questa constatazione di fatto è nata l’idea di vivere qui, in diocesi, quello che i giovani di tutto il mondo stanno vivendo a circa 10.000 km di distanza portando la stessa struttura dell’evento mondiale as Andria. Quindi ‘Panama non è lontana’ perché in una comunione di intenti, di fede, vivremo con Papa Francesco e tutti i giovani del mondo questa giornata”.
Si inizierà il 26 gennaio, alle ore 18, presso l’oratorio della parrocchia Santissimo Sacramento di Andria, con l’accoglienza di tutti i ragazzi, curata degli Scout di Canosa di Puglia. Si proseguirà con un momento culturale e di animazione con lo spettacolo: “Arriva Lu Sand”, a cura dell’Accademia musicale federiciana e messo in scena da giovani attori, sulla vita di San Pio.
I giovani si sposteranno poi verso il Seminario vescovile di Andria, portando per le strade del centro della città la croce della Gmg.
“Sarà presente anche il nostro vescovo, che presiederà la veglia di preghiera che si terrà presso la chiesa del Carmine, preparata in collaborazione con l’Ufficio di pastorale vocazionale – racconta don Zinfollino -. L’esperienza di queste due giornate è aperta a tutti i giovani, credenti e non, e siamo felici di essere quasi in trecento. È un segno del fatto che tanti giovani, oggi, hanno voglia di vivere insieme delle esperienze di condivisione, hanno voglia di essere comunità, di ritrovarsi ed essere soprattutto accompagnati in questo cammino”.
Durante la notte “spazio allora al dialogo personale con laici e sacerdoti, al Sacramento della Riconciliazione, all’Adorazione e alla possibilità di poter vedere la mostra preparata dal Settore giovani dell’Azione cattolica diocesana su figure di giovani che hanno dato testimonianza viva e gioiosa con la loro vita. La giornata si concluderà alle ore 10 nella chiesa cattedrale di Andria con la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo e animata dal coro della Pastorale giovanile della diocesi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa