Spagna: Cemcs, oggi consegna dei Premi “Bravo” a giornalisti impegnati nel servizio alla dignità dell’uomo e alla diffusione valori evangelici

Saranno consegnati oggi, nel salone della Plenaria della Conferenza episcopale spagnola, a madrid, i “Premi ¡Bravo!”, che assegna ogni anno la Commissione episcopale dei mezzi di comunicazione (Cemcs), al fine di “riconoscere, da parte della Chiesa, il lavoro meritevole di tutti quei professionisti della comunicazione nei diversi media, che si sono distinti per il servizio alla dignità dell’uomo, i diritti umani e i valori evangelici”. La giuria, designata dalla Cemcs e presieduta da mons. Joan Piris Frígola, vescovo emerito di Lleida e membro della Cemcs, ha assegnato il “Premio ¡Bravo!” speciale alla giornalista Elsa González; per la stampa a Tico Medina; per la radio a Luis del Val; per la televisione al programma “Aquí la Tierra” di Tve; per le nuove tecnologie a Daniel Pajuelo, youtuber; per il cinema ad Álvaro Longoria, produttore di “Campeones” e di “Ni distintos ni diferentes, campeones”; per la pubblicità allo spot “La felicidad se comparte”, di Contrapunto Bbdo per la Lotteria nazionale; per la musica al gruppo “La voz del desierto”; per il lavoro svolto a livello diocesano, il premio è stato assegnato ex equo a “Oficia”, ufficio stampa della diocesi di Aragona, e al settimanale diocesano “El Eco” della diocesi di Sigüenza- Guadalajara. Infine, il premio per la comunicazione pastorale va alla pubblicazione settimanale “Messa domenicale”, nel suo 50° anniversario.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa