Gmg 2019: card. Bassetti ai giovani italiani, “possiate essere nella storia della nostra nazione e nella Chiesa l’icona bella e forte di Maria”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

(da Panama) “Grazie per questo spaccato di Italia. Grazie soprattutto per i nostri ragazzi che possano essere nella storia della nostra nazione e nella Chiesa l’icona bella e forte di Maria”. Con queste parole il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, ha salutato i 900 giovani italiani confluiti nella parrocchia di Santa Maria di Guadalupe a Panama per la messa al termine questa mattinata d’incontri tra giovani e vescovi. “Maria – ha detto Bassetti – era giovane. Maria era coraggiosa. Maria ha dovuto affrontare anche l’esilio. La Santa Famiglia era una famiglia di profughi. Maria non si è piegata neanche davanti alla Croce. Oggi a Maria chiediamo il suo coraggio, la sua forza e soprattutto il suo canto perché dopo aver ricevuto l’annuncio della nascita di Gesù, Maria per le colline della Giudea si mette a cantare perché ha capito quello che Dio ha operato in lei e in tutta la storia”. “Vi faccio un augurio”, ha quindi concluso Bassetti: “Che la vostra vita sia tutta un canto. Il canto può essere fatto anche di lacrime, può svolgersi anche nel dolore e nella sofferenza ma chi ha capito che c’è un progetto di Dio, in ogni circostanza non può che cantare. Che la vostra vita sua un canto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa