Diocesi: Viterbo, oggi la preghiera nella Settimana ecumenica sulla tomba della beata Maria Gabriella dell’Unità

La celebrazione dei Vespri al monastero delle trappiste di Vitorchiano apre oggi le iniziative della diocesi di Viterbo per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Suor Gabriella Masturzo è postulatrice generale dell’Ordine dei cistercensi della stretta osservanza spiega al Sir: “L’iniziativa è legata a una vocazione propria della nostra comunità che la diocesi vuole valorizzare. Saranno presenti il clero diocesano e quanti sono più sensibili alla vocazione ecumenica nella nostra Chiesa locale. Abbiamo ricevuto una benedizione del vescovo Lino, che sostiene la vocazione all’Unità della nostra comunità”. All’interno del Monastero di Vitorchiano, la Cappella dell’Unità conserva le spoglie beata Maria Gabriella Sagheddu, giovane monaca trappista vissuta nella prima metà del Novecento e morta di tisi a 25 anni, che ha offerto la propria vita per la causa dell’unità dei cristiani. Giovanni Paolo II l’ha beatificata nel 1983. “La sua testimonianza di totale donazione a Cristo nella vocazione battesimale, nella preghiera, obbedienza e fedeltà alla chiamata a quell’‘Ut unum sint’ che ha seguito con tutta se stessa, è per noi un invito anche oggi a una fecondità evangelica di cui tutta la nostra diocesi può beneficare” aggiunge suor Gabriella Masturzo. Le iniziative diocesane proseguono giovedì 24 con una preghiera nella parrocchia romena ortodossa di Viterbo e venerdì 25 con una veglia a Bagnoregio, animata dalle suore della famiglia del Verbo Incarnato.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa