Gmg 2019: a Panama una mostra dedicata al grande architetto Antoni Gaudí, “figlio di Maria”

Anche il grande artista Antoni Gaudí , servo di Dio (1852-1926), è presente alla Giornata mondiale della gioventù di Panama. Ieri, infatti, nell’auditorium del Biomuseo di Panama è stata inaugurata la mostra “Gaudi, figlio di Maria”, pensata appositamente per la Gmg su progetto di Chiara Curti.
L’esposizione è divisa in sei parti e intende ripercorrere la vita del famoso architetto, il “padre” della Sagrada familia di Barcellona, e il rapporto di Gaudí con Maria, nel suo cammino di adesione a Gesù. L’artista, infatti, pur godendo di un talento ineguagliabile e di una grande fama, privilegiò il servizio ai poveri, sviluppando le sue opere nelle periferie della sua epoca. La stessa Sagrada familia nasce in periferia, sia geografica sia esistenziale, di Barcellona. Quando qualcuno visitava la chiesa in costruzione, Gaudí non si presentava come “l’artefice” di quanto stava sorgendo, ma come “collaboratore del creatore”. Amava dire che “non era lui a costruire la Sagrada familia, ma che era la Sagrada familia a costruire lui”. Da qui lo speciale rapporto con Maria e la consonanza con il tema di questa Gmg.
Ogni parte della mostra è aperta da una gigantografia e si sviluppa in modo simile a una storia di Instagram, il social network oggi preferito dai giovani. L’esposizione gode del patrocinio del Pontificio Consiglio per la cultura e del Dicastero per la nuova evangelizzazione e rimarrà aperta fino a 7 febbraio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia