Giorno della Memoria: Torino, il 27 gennaio terza edizione della “Run for mem”

La città di Torino ospiterà domenica 27 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, la terza edizione della “Run for Mem”, la “corsa per la Memoria” non competitiva organizzata dall’Unione delle Comunità Ebraiche italiane (Ucei), in collaborazione con la Comunità Ebraica di Torino.
“La corsa – spiega l’Ucei – nasce con l’intento di ricordare i drammatici eventi della Shoah e della Seconda guerra mondiale, lanciando al contempo un messaggio positivo, di speranza, veicolato dalla forza gioiosa e vitale di una giornata all’insegna dello sport condivisa con tutta la cittadinanza”. Testimonial d’eccezione della terza edizione è Shaul Ladany, podista olimpionico israeliano dalla storia straordinaria, oggi 82enne, sopravvissuto al campo nazista di Bergen Belsen e all’eccidio di atleti israeliani avvenuto alle Olimpiadi di Monaco del 1972. “Una vicenda umana, la sua, che lo rende un Testimone d’eccezione”, sottolineano gli organizzatori.
Due i percorsi ai quali è possibile partecipare, iscrivendosi gratuitamente sul sito web dell’Ucei: una corsa sportiva di 8 chilometri e una “stracittadina” di 4 chilometri. La corsa, con raduno alle 10.30 e partenza alle 11.15 da piazza Madama Cristina, sarà scandita da una decina di tappe, ognuna collegata con un evento storico relativo alla Memoria cittadina dei tragici eventi che hanno coinvolto Torino e la sua Comunità ebraica durante la Seconda guerra mondiale. Tra questi piazzetta Primo Levi (sinagoga), la stazione ferroviaria di Porta Nuova, piazza Cln (dove si trovava l’ex Albergo Nazionale attualmente chiamato Nuovo Palazzo San Carlo), il rettorato dell’Università, la caserma La Marmora, la Mole antonelliana, piazza Carlo Emanuele II (ex Ghetto). Arrivo in piazza San Carlo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia