+++ Cara di Castelnuovo di Porto: marcia contro lo smantellamento. Il vescovo, “fratelli e sorelle che vengono strappati da comunità che è stata famiglia” +++

“Siamo qui soltanto per dire che sono nostri fratelli e nostre sorelle che vengono strappati da un luogo e da una comunità che ha costituito per loro una famiglia durante questo periodo”. Lo ha affermato al Sir mons. Gino Reali, vescovo di Porto-Santa Rufina, durante la marcia silenziosa per esprimere solidarietà agli ospiti del Cara di Castelnuovo di Porto che il Viminale ha deciso di chiudere. Ricordando che “li abbiamo accolti nel nostro piccolo, nel senso di aiutarli e accompagnarli”, padre José Manuel Torres, parroco di Santa Lucia (zona del Cara), sottolinea come “la difficoltà che avremo” sarà “con quelli che rimarranno per la strada”. “Adesso dobbiamo chiedere collaborazione ad altre persone per poter far fronte a questa emergenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia