Adeguamento liturgico cattedrali: don Pennasso (Cei), “contributi fino a 75% spesa massima 400mila euro”. Manifestazioni interesse entro 7 maggio

foto SIR/Marco Calvarese

“Il contributo assegnabile” per l’adeguamento liturgico delle cattedrali “può arrivare fino al 75% della spesa massima ammissibile di 400mila euro”. A parlare è don Valerio Pennasso, direttore dell’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Cei, intervenendo alla giornata di formazione promossa oggi a Roma per illustrare il “Bando nazionale per l’adeguamento liturgico delle cattedrali” pubblicato dal suddetto Ufficio e dall’Ufficio liturgico nazionale, in applicazione delle disposizioni concernenti la concessione di contributi finanziari della Cei per i beni culturali e l’edilizia di culto – approvate nell’Assemblea generale dei vescovi (21–24 maggio 2018) – e del loro regolamento applicativo (Consiglio episcopale permanente 23 maggio 2018). Don Pennasso presenta il bando e il regolamento e spiega che “il bando è unico, a due livelli: diocesano e nazionale”. Si parte con la candidatura diocesana a livello regionale per una prima verifica dell’adeguatezza agli indicatori del bando nazionale, cui seguirà la valutazione di ammissibilità ai bandi diocesani da parte di Ufficio liturgico nazionale, Ufficio nazionale Bce, Commissione arte sacra diocesana, Giuria del bando. Il 7 maggio 2019 è l’ultimo termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse/formazione all’indirizzo concorsi.bce@chiesacattolica.it. in modo da poter selezionare entro il 29 maggio quelle che saranno effettivamente coinvolte nel progetto e per le quali verranno avviate le procedure per i bandi diocesani. “L’adeguamento liturgico – chiosa Pennasso – può essere un’occasione per elaborare e attuare un progetto pastorale dell’intera comunità diocesana; è un progetto culturale di valore storico, artistico e liturgico; costituisce una celebrazione esemplare per tutta la diocesi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia