This content is available in English

Regno Unito: Brexit, da oggi 3,5 milioni di stranieri fanno domanda per status di residenti e accesso a sanità e welfare

(Londra) Mentre a Westminster si litiga ancora sul Brexit, i circa 3,5 milioni di cittadini europei residenti nel Regno Unito – tra i quali 700mila italiani – da oggi possono fare domanda per lo status di residenti che garantisce l’accesso a sanità pubblica e sicurezza sociale. Per registrarsi occorre avere un passaporto biometrico, usare il sito www.gov.uk e pagare 65 sterline, circa 74 euro. Chi fa richiesta deve aver vissuto nel Regno Unito per almeno cinque anni ed essere anche in possesso di un telefonino Android recente perché la procedura utilizza un’app. Il sistema è ancora in fase sperimentale e diventerà completamente operativo soltanto a partire dal 30 marzo 2019 quando il Regno Unito avrà lasciato l’Unione europea. La richiesta va fatta entro il giugno 2021 se si vuole evitare di dover lasciare l’isola. Chi non ha ancora raggiunto i cinque anni di residenza potrà fare domanda per “presettled status”, una specie di anticamera della residenza, che diventerà definitiva una volta raggiunti i cinque anni in Gran Bretagna. Secondo la Bbc e altri media britannici il sistema di registrazione potrebbe non essere in grado di reggere la pressione di cosi tante richieste e i cittadini europei diventare un’altra “generazione Windrush”. Come gli immigrati arrivati dai Caraibi negli anni Cinquanta e Sessanta, mai registrati e diventati tecnicamente immigrati illegali, anche gli europei potrebbero ritrovarsi senza diritti pur avendo lavorato e pagato le tasse per anni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa