Papa Francesco: Angelus, “vicinanza” ai colombiani e alle 170 vittime del Mediterraneo. “Tra pochi giorni partirò per Panama”

foto SIR/Marco Calvarese

“Oggi ho due dolori nel cuore: la Colombia e il Mediterraneo”. A rivelarlo ai fedeli è stato il Papa, al termine dell’Angelus di ieri, in cui ha assicurato la sua “vicinanza al popolo colombiano, dopo il grave attacco terroristico di giovedì scorso alla Scuola nazionale della Polizia. “Prego per le vittime e per i loro familiari, e continuo a pregare per il cammino di pace in Colombia”. “Penso alle 170 vittime, naufraghi nel Mediterraneo”, il secondo appello di Francesco: “Cercavano un futuro per la loro vita. Vittime, forse, di trafficanti di esseri umani. Preghiamo per loro e per coloro che hanno la responsabilità di quello che è successo”. “Tra pochi giorni partirò per Panamá – ha poi proseguito il Papa –, dove dal 22 al 27 gennaio si svolgerà la Giornata mondiale della gioventù. Vi chiedo di pregare per questo evento molto bello e importante nel cammino della Chiesa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa