Beni culturali: Cei, domani presentazione a Roma del bando nazionale per l’adeguamento liturgico delle cattedrali

L’adeguamento liturgico della cattedrale è un atto ecclesiale e culturale e può essere una preziosa occasione di coinvolgimento dell’intera comunità diocesana nell’elaborazione di un piano pastorale condiviso. Per questo le ultime disposizioni approvate nell’Assemblea generale della Cei (maggio 2018) e il loro regolamento applicativo prevedono che l’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto e l’Ufficio liturgico nazionale pubblichino un “Bando nazionale per l’adeguamento liturgico delle cattedrali”. Il Bando è stato pubblicato ed entro il 7 maggio 2019 le diocesi dovranno presentare la propria “manifestazione d’interesse”, in modo da poter selezionare quelle che saranno effettivamente coinvolte nel progetto. In una seconda fase, individuate le cattedrali da adeguare, per ciascuna di esse sarà pubblicato un bando per la scelta dell’idea progettuale più valida. Al fine di presentare il bando per la prima fase, è stata organizzata una giornata di formazione martedì 22 gennaio dalle 10 alle 17 a Roma, presso Casa San Juan de Avila. La partecipazione è riservata ai vescovi, a due delegati per diocesi (ufficio beni culturali e/o liturgico) e agli incaricati regionali dei due uffici. Dopo il saluto di mons. Stefano Russo, vescovo di Fabriano-Matelica e segretario generale Cei, interverranno don Franco Magnani, direttore Ufficio liturgico nazionale della Cei, mons. Claudio Maniago, vescovo di Castellaneta, don Fabio Trudu, docente di liturgia e teologia dei sacramenti presso la Pfts di Cagliari.  A portare l’esperienza della diocesi di Pescia sarà il vescovo mons. Roberto Filippini.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa