Usa: da oggi il ritiro spirituale dei vescovi a Chicago

​(da New York) Comincia questa mattina il ritiro spirituale dei vescovi cattolici statunitensi a Chicago, presso il seminario di Mundelein, il più grande degli Usa. Il tema scelto dal frate cappuccino Raniero Cantalamessa, predicatore della Casa pontificia, è tratto dal Vangelo di Marco – “Ne costituì dodici che stessero con lui e anche per mandarli a predicare” – e risponde all’invito che il Papa ha fatto ai presuli americani: fermarsi in preghiera per rispondere ai segni dei tempi. Durante questi giorni ampio spazio sarà dato al silenzio, non solo nei momenti di riflessione ma anche durante i pasti e tempi lunghi saranno dati alla preghiera personale e comunitaria, all’adorazione e alle confessioni. Il card. Daniel DiNardo, presidente della Conferenza episcopale statunitense, ha espresso la sua gratitudine al Papa per aver inviato il suo predicatore personale ma soprattutto perché “ci ha costretti a fare un passo indietro e a focalizzarci nell’ascolto di Dio per prepararci alle questioni intense che ci attendono nelle settimane e nei mesi a venire”. Di Nardo ha poi chiesto preghiere per le vittime degli abusi, la cui sofferenza deve essere di sprone “nell’estirpare questo terribile male dalla nostra Chiesa e dalla nostra società”. Infine, un pensiero è rivolto ai fedeli: a loro il cardinale chiede di riunirsi in preghiera per tutta la durata del ritiro: stasera, infatti, si comincia con una messa animata da tutti i movimenti e ogni giorno ci saranno incontri e luturgie da parte delle diverse comunità per accompagnare l’appuntamento dei vescovi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa