Naufragio nel Mediterraneo: Conte, “assicurare i trafficanti alla Corte penale internazionale”

“Sono rimasto scioccato da questa nuova strage. Noi siamo più convinti di prima a contrastare quei trafficanti che, dopo aver derubato le persone, averle seviziate e torturate, le avviano, su barconi che sono inaffidabili, a morte sicura”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a proposito del recente naufragio nel Mediterraneo in cui hanno perso la vita 117 migranti, a margine della cerimonia di inaugurazione di Matera capitale europea della cultura. “Come presidente del Consiglio non avrò pace finché questi trafficanti uno a uno non saranno assicurati alla Corte penale internazionale, perché sono crimini contro l’umanità – ha aggiunto -. Quando avrò smesso questo mio mandato mi dedicherò al diritto penale per perseguirli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia