Diocesi: Gaeta, la parrocchia di San Paolo a Fondi aperta di notte per ospitare i senza tetto

È letteralmente una “chiesa aperta” quella di San Paolo a Fondi (Lt), che di notte dà riparo a chi dorme all’aperto, non solo in inverno ma anche durante il resto dell’anno. Il parroco è don Erasmo Matarazzo. “A Fondi esiste da cinque anni il Centro Caritas interparrocchiale “Fiore”, dove ospitiamo due famiglie con bambini e tre stranieri – spiega al Sir – La struttura, sostenuta dall’arcidiocesi di Gaeta, non è molto capiente, perciò da gennaio 2018, con il gruppo Caritas parrocchiale, abbiamo aperto la chiesa per l’emergenza freddo. La proposta è stata accolta da persone che vengono per dormire, ma anche da qualcuno che arriva per pregare, creando così un’occasione di scambio, in cui c’è sempre molto rispetto per il luogo”. Quest’anno, l’appello alla solidarietà si è allargato a tutta la comunità, con una richiesta di coperte, che sono arrivate così in abbondanza da essere distribuite anche ad altre famiglie seguite dalla Caritas. “La nostra è un’iniziativa di alta emergenza, nella speranza di offrire in futuro servizi migliori. Dopo l’esperimento invernale, è andata avanti in estate, ospitando per lo più lavoratori stranieri impiegati nell’agricoltura” aggiunge don Matarazzo. “In questo periodo, invece, in un clima di massima libertà, ospitiamo soprattutto persone italiane, uomini ma anche donne. La chiesa è divenuta punto di riferimento, tra carità e spiritualità, con l’appoggio di tutta la comunità, che sostiene anche materialmente l’iniziativa” conclude.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia