Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Reddito di cittadinanza e quota 100, ok dal Consiglio dei ministri. Brexit, il piano B di May al voto il 29 gennaio

Reddito di cittadinanza e quota 100, ok dal Consiglio dei ministri. “Ecco il nuovo Welfare State”

Via libera del Consiglio dei minstri al reddito di cittadinanza e quota 100. Si tratta di “una tappa fondamentale per questa esperienza di governo, sono due misure che non rispondono a estemporanee promesse elettorale ma costituiscono un progetto di politica economica sociale di cui questo governo va fiero”, ha detto il premier Giuseppe Conte. La riforma consente di anticipare il pensionamento e riguarda un milione di pensionati nel triennio 2019-2021. Prevede almeno 62 anni di età e minimo 38 anni di contribuzione. Il reddito di cittadinanza riguarderà circa 5 milioni di persone: 1,7 milioni di famiglie in cui rientreranno anche 255mila nuclei con disabili. Il 47% dei beneficiari sarà al Centro-Nord e il 53% al Sud e Isole.

Usa. Scontro istituzione sullo shutdown. Trump contro Pelosi

È scontro istituzionale negli Stati Uniti a causa dello shutdown. Il presidente statunitense Donald Trump ha cancellato il viaggio previsto per la speaker della Camera, terza carica dello Stato. In una lettera la Casa Bianca avverte che la visita in Egitto, Bruxelles e Afghanistan di Nancy Pelosi non si farà a causa della discussione sul budget. La posizione della Pelosi sull’impasse che da giorni determina la paralisi del budget americano è nota. Insieme ai democratici è disposta a trattare sui costi della sicurezza ma non vuole finanziare la costruzione del muro al confine con il Messico.

Rigopiano. A due anni dalla tragedia, oggi commemorazione delle vittime

A due anni dalla slavina dell’hotel Rigopiano di Farindola ( Pescara), dove il 18 gennaio 2017 persero la vita 29 persone e 11 si salvarono miracolosamente dopo essere rimaste ore e ore tra le macerie, oggi è il giorno della commemorazione delle vittime. Il Comitato vittime di Rigopiano, che riunisce i parenti di 25 vittime, ha organizzato una giornata all’insegna del ricordo. Prevista anche la presenza dei vicepremier Matteo Salvini e Luigi di Maio.  Alle 10 l’appuntamento è nei pressi del totem dell’hotel Rigopiano per una preghiera di benedizione. Alle 11 partirà la fiaccolata da contrada Mirri per la chiesa madre di Farindola e alle 11 sarà celebrata la messa, seguita da un omaggio cantato in memoria di chi ha perso la vita.  Nel pomeriggio invece l’iniziativa si sposterà a Penne dove al Palazzetto dello Sport è prevista la commemorazione con personalità del mondo dello spettacolo e della cultura, fin dall’inizio vicine ai parenti. Contrariamente allo scorso anno, quest’anno sono stati invitati anche rappresentanti istituzionali.

Brexit. Il piano B di May al voto il 29 gennaio

Theresa May di nuovo al lavoro per disegnare un piano B su Brexit che possa questa volta essere approvato dal Parlamento, dopo la disfatta di martedì. La premier vuole incontrare i leader di tutte le forze politiche per trovare soluzioni alternative e negoziabili, presentare lunedì prossimo a Westminster la nuova linea del suo esecutivo e infine sottoporre al voto la proposta di accordo il 29 gennaio. Dopo il fallito tentativo di sfiduciare May e andare a nuove elezioni, Jeremy Corbyn ha affermato: “Felice di avviare una discussione. Ma il punto di partenza deve essere l’eliminazione, dal tavolo della trattativa, della minaccia di un’uscita disastrosa della Gran Bretagna dall’Unione senza un accordo. Solo a questa condizione siederemo a quel tavolo e parleremo di piani e future relazioni con l’Europa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa