Papa a Panama: Gisotti, 150mila gli iscritti, numero “ben più grande” per “eventi conclusivi”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

Sono 150mila gli iscritti alla Giornata mondiale della gioventù, in programma a Panama dal 23 al 27 gennaio, ma il numero sarà “ben più grande” negli eventi conclusivi di sabato e domenica. A renderlo noto ai giornalisti, nel briefing odierno in Sala stampa vaticana, è stato il direttore “ad interim” della Sala stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti, riferendo i dati forniti dagli organizzatori durante la conferenza stampa di ieri, in cui è stata espressa “una grande felicità e un sano orgoglio” da parte di “un Paese geograficamente piccolo scelto dal Papa”, e che “sta già accogliendo tantissimi giovani, in un posto così bello ma che rischiava di essere fuori rotte importanti”. Quella di Panama sarà la 43ª Giornata mondiale della gioventù e il primo di una serie corposa di viaggi nel 2019. Quello di Panama sarà il viaggio internazionale numero 26, e saranno 40 i Paesi visitati. Saranno 10 gli interventi del Papa, che parlerà sempre in spagnolo: 3 omelie, 6 discorsi e un Angelus. “Bergoglio, anche prima di essere nominato Papa, non è mai stato a Panama”, ha fatto notare Gisotti riferendosi al Paese sudamericano che conta 4 milioni di abitanti, di cui il 93% sono cattolici: “È la seconda volta che un Papa visita questo Paese, visitato il 5 marzo 1983 da San Giovanni Paolo II, ma insieme ad altri Paesi dell’area”.  “Una delle rappresentanze più corpose alla Gmg è formata dai giovani argentini, circa duemila”, ha reso noto il direttore “ad interim” della Sala stampa vaticana rispondendo alle domande dei giornalisti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa