Papa a Panama: Gisotti, “Romero sarà molto presente”. Tra i temi possibili le migrazioni. “Non previsto incontro con vittime abusi”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“È evidente che una figura così non potrà non essere presente in tante occasioni e momenti, a pochissimi mesi dalla canonizzazione”. Così Alessandro Gisotti, direttore “ad interim” della sala stampa della Santa Sede, ha risposto alle domande dei giornalisti sui possibili riferimenti del Papa a mons. Oscar Arnulfo Romero, durante la Gmg di Panama. “È una figura amatissima dai latinoamericani, tantissimi hanno in casa la sua immagine”, ha fatto presente Gisotti, che interpellato sui possibili temi dei discorsi di Francesco ha citato anche quello delle migrazioni: “Molti dei giovani a cui si rivolgerà il Papa sono migranti: è un popolo giovane, quello di Panama e dei Paesi limitrofi. Si rivolgerà a giovani e ai giovani migranti, quello che dirà lo ascolteremo lì”. Quanto al tema degli abusi, Gisotti ha precisato che “non è in programma al momento incontro con le vittime degli abusi”. Tuttavia, “ci stiamo avvicinando all’incontro febbraio”, ha sottolineato il direttore “ad interim”, “e il Papa si rivolge anche ai giovani che hanno sofferenze, oltre a questa terribile degli abusi: vuole toccare, come dice lui, la carne di Cristo che soffre, anche nei giovani malati di Aids”. Interpellato in merito alla possibilità di tenere, in futuro, Gmg “regionali”, e quindi incontri più piccoli, Gisotto ha risposto: “La scelta è molto chiara in questo senso. Tutti paesi vicini a Panama sono coinvolti nell’organizzazione, è un segno molto bello di collaborazione e di riconciliazione. Loro ci tengono a dire che non è solo una Gmg di Panama, ma anche regionale. È la dimensione di una Gmg che si allarga, che vuole essere non solo di un Paese ma di tutta l’area, di un ‘popolo fratello'”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa