Diocesi: Ragusa, la salma di mons. Rizzo verrà tumulata nella cattedrale di Ragusa. Il vescovo Cuttitta ne autorizza la traslazione

Il vescovo di Ragusa, mons. Carmelo Cuttitta, ha autorizzato la traslazione della salma di mons. Angelo Rizzo dal cimitero di Montedoro alla cattedrale di San Giovanni Battista. Nel decennale della morte di mons. Rizzo, che fu alla guida della diocesi di Ragusa dal 1974 al 2002, la sua salma verrà tumulata nella cappella del Cristo alla Colonna che si trova nella navata sinistra della cattedrale. “La decisione – si legge in una nota – è stata accolta con grande entusiasmo dal clero ragusano, dalla famiglia Rizzo e da quanti hanno avuto modo di conoscere e apprezzare mons. Angelo Rizzo durante il suo episcopato”.
La traslazione avverrà nel mese di marzo, nel corso di una apposita celebrazione, in una data ancora da definire per via dei lavori che si renderanno necessari all’interno della cattedrale.
Nel suo episcopato, mons. Rizzo ha mostrato grande attenzione nell’attuazione del Concilio Vaticano II, aprendo nuovi spazi ai laici, e cercando risposte concrete e coraggiose alle nuove povertà che andavano emergendo nel territorio. Nel 1988 ha indetto il primo sinodo diocesano della Chiesa di Ragusa. Ha ordinato 41 sacerdoti, tra cui anche mons. Mario Russotto, oggi vescovo di Caltanissetta, e mons. Giambattista Diquattro, oggi nunzio apostolico in India e Nepal. Per raggiunti limiti di età, l’11 aprile 2001 rassegnò le dimissioni e il 16 febbraio 2002, divenne amministratore apostolico della diocesi di Ragusa fino al 12 aprile dello stesso anno, giorno in cui mons. Paolo Urso venne ordinato vescovo nella cattedrale di Ragusa e prese possesso della diocesi. Dopo due anni, mons. Rizzo fece ritorno a Montedoro, dove si spense il 16 luglio 2009.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa